Come pulire i vetri sporchi senza prodotti chimici e senza lasciare aloni

/, Come pulire/Come pulire i vetri sporchi senza prodotti chimici e senza lasciare aloni

Come pulire i vetri sporchi senza prodotti chimici e senza lasciare aloni

2018-04-23T12:22:53+00:00

Tra le faccende domestiche pulire i vetri è una di quelle più trascurate, sia perché a volte non è la più evidente, ma soprattutto perché appare come la più difficile. Molto spesso la difficoltà sulla pulizia dei vetri delle finestre di casa è dovuta alla difficoltà di reperire prodotti efficaci, che non lascino residui, che non siano inquinanti e che non abbiano odori fastidiosi. E se invece di continuare a cercare prodotti utilizzassimo prodotti naturali, sfruttando quelli che abbiamo già in casa?

I prodotti naturali per la pulizia dei vetri

Utilizzare prodotti naturali per pulire i vetri di casa non è un’utopia né tantomeno una leggenda tramandata di generazione in generazione che oggi è andata perduta; si tratta invece della semplice, ma profonda, conoscenza delle proprietà di elementi e prodotti che già abbiamo in casa e che possono rivelarsi molto più efficaci di quanto pensiamo, economici e, soprattutto, sani.

I benefici dei prodotti naturali

Utilizzare prodotti naturali rispetto a quelli chimici e confezionati ha notevoli vantaggi. Innanzitutto economici, essendo elementi che costano molto meno di un flacone di detergenti che si trovano sugli scaffali dei vari negozi.

Gli altri vantaggi, non meno importanti, sono di tipo ecologico e di benessere. I prodotti chimici, evidentemente, inquinano l’ambiente, ma non fanno nemmeno bene al nostro organismo tramite l’aria che respiriamo, sia quando puliamo che quotidianamente in casa. Ecco perché rivolgersi a prodotti naturali permette di respirare aria pulita e sana, con tutti i vantaggi sulla propria salute.

Come pulire i vetri in modo naturale

Molto spesso dopo aver pulito i vetri rimane comunque una certa opacità che non si riesce ad eliminare del tutto. Oltre ad utilizzare le soluzioni ecologiche che ora vedremo, il consiglio è quello di pulire i vetri quando questi non sono colpiti dalla luce diretta del sole, che favorisce la formazione degli aloni.

Detergenti fatti in casa

detergenti fatti in casa per pulire i vetriInvece che acquistare dei prodotti chimici è possibile realizzate in casa dei detergenti per la pulizia dei vetri in modo efficace. Per poterlo fare bisogna avere a disposizione del detersivo per i piatti (non inquinante), del sapone liquido ecologico o, in alternativa, delle scaglie di sapone naturale.

Per i detergenti liquidi basta scioglierli la quantità di un cucchiaio in circa 500ml di acqua fredda (o tiepida) all’interno di un contenitore spray.

Per quanto riguarda le scaglie di sapone, invece, un cucchiaio va sciolto in mezzo litro d’acqua calda. Dopo aver versato il tutto nel flacone e agitato è possibile utilizzare il prodotto per lavare i vetri. Un’altra possibilità è quella di utilizzare un cucchiaio di acido critico sciolto insieme a un cucchiaio di detersivo per i piatti ecologico, in un litro d’acqua.

I panni in microfibra

Uno strumento che non dovrebbe mai mancare per le pulizie domestiche e, quindi, anche per pulire i vetri è il panno in microfibra. Oltre ad essere più economico dei panni usa e getta essi panni in microfibrasi rivelano di straordinaria efficacia senza dover utilizzare alcun tipo di detergente. È sufficiente, infatti, inumidirli in acqua (fredda o tiepida), strizzarli e passarli sulla superficie del vetro, senza dover risciacquare. Bisogna inoltre ricordare che i panni in microfibra vanno lavati a mano e con acqua tiepida o, al massimo, con una piccolissima quantità di sapone di tipo naturale.

Microrganismi effettivi

Forse ancora poco conosciuti, ma i microrganismi effettivi sono una grande rivoluzione per molti settori, non ultimo quello dell’igiene e della pulizia della casa. Questo tipo di detergente garantisce una pulizia profonda, completamente sana, sfruttando le proprietà benefiche degli elementi naturali, principalmente microrganismi utili, enzimi, batteri e oli essenziali.

Grazie ai microrganismi effettivi è possibile realizzare dei detergenti in base alle proprie esigenze acquistando i kit dedicati, oppure optare per detergenti già pronti, come quelli per la pulizia dei vetri che fanno al nostro caso.

I giornali

giornali per pulire Come si rivelano i vecchi giornali molto utili anche per la pulizia dei vetri? Basta semplicemente passarvi sopra un panno umido o spruzzarvi dell’acqua e strofinare il giornale sul vedo, insistendo particolarmente sulle parti più sporche e opache. L’operazione di pulizia sarà molto più veloce di quanto si possa immaginare.

Aceto e acqua

Anche il semplice acqua e aceto è molto utile ed efficace per pulire i vetri molto sporchi. È sufficiente prendere 100ml di aceto ogni 500ml di acqua, inserirli in un contenitore spray e spruzzarlo direttamente sul vetro. Utilizzando acqua calda il risultato è maggiore e si consiglia di usare un panno in cotone, applicando poco liquido per volta. Uno dei vantaggi dell’utilizzo di acqua e aceto è che non bisogna risciacquare e basta poca quantità di questi liquidi per ottenere un risultato veloce e soddisfacente.

Autore: Daniele Diggy

Scrivi un commento