Come stirare i Jeans in maniera impeccabile: le 10 cose da sapere

//Come stirare i Jeans in maniera impeccabile: le 10 cose da sapere

Come stirare i Jeans in maniera impeccabile: le 10 cose da sapere

2018-04-23T16:20:22+00:00

Se stirare è una delle faccende domestiche più fastidiose e meno gradite, stirare i Jeans lo è ancora di più. Eppure sono uno dei capi di abbigliamento più diffusi sia per la comodità che l’eleganza che offrono, non solo per gli uomini, ma anche per le donne, giovani e adulti. È uno dei capi più diffusi e per questo sono sempre tanti i pantaloni di jeans da stirare.

I pantaloni di jeans

A differenza degli altri tipi di pantaloni quelli in jeans non necessitano della piega. Oltre a questo vantaggio tecnico va detto che i jeans, ancor più degli altri capi di abbigliamento, potenzialmente potrebbero anche non essere stirati, l’importante è stenderli bene e in maniera ordinata. Per stirare i jeans in maniera eccellente bisogna anche seguire un consiglio: evitare di lasciarli per tanto tempo ammassati insieme agli altri panni da stirare. Se si riesce a stirarli poco tempo dopo averli tirati fuori dalla lavatrice il lavoro sarà molto più semplice e rapido.

Come stirare i jeans

I jeans, premessa importante, vanno stirati a rovescio, distendendoli in maniera precisa sulla tavola da stiro. Per stirare i Jeans bisogna partire dalle tasche, passando il ferro prima nella parte interna, facendo in modo che esse prendano la forma corretta. Dopo le tasche bisogna abbottonare i pantaloni e passare il ferro sulla parte della cintura, quindi sui fianchi e nella parte del cavallo dei jeans. Dopo questi passaggi si può passare a stirare le gambe, una per volta, prima da un lato e poi dall’altro.

Se è vero, come abbiamo detto, che è possibile non stirare i jeans senza notare grandi imperfezioni estetiche (soprattutto se si riesce a stenderli bene) è altrettanto vero che stirandoli si ammorbidisce il tessuto rendendoli più comodi e facili da indossare.

Stirare: le 10 cose da sapere

Se stirare i Jeans può sembrare – e lo è – piuttosto semplice rispetto ad altri capi di abbigliamento, è comunque sempre importante prestare la massima attenzione per non rovinare i pantaloni e per essere certi di non commettere errori. In tal senso ecco una serie di promemoria da tenere a mente ogni volta che si stira, in modo particolare i pantaloni.

Innanzitutto avere cura del ferro da stiro, mantenendolo sempre pulito e utilizzando regolarmente dei prodotti che rimuovano le incrostazioni di calcare soprattutto nei fori sulla piastra. Per stirare con più rapidità conviene dividere i capi per tipologie. Per quanto possa essere più noioso, è sicuramente più veloce stirare tutte le magliette insieme, tutte le camicie insieme, tutti i jeans insieme, eccetera. In questo modo si acquista una certa elasticità e abitudinarietà tale che si possa stirare rapidamente.

Un altro criterio per organizzare i panni da stirare è quello di dividerli in base alle temperature, partendo da quelli con temperature più basse per poi passare a quelli con temperature più alte. Nel dubbio sulle temperature controllare l’etichetta, informarsi su capi simili oppure effettuare delle prove in parti nascoste dell’abito.

Per aiutarsi mentre si stirano i jeans si può usare uno spray che inumidisca i pantaloni, specie se è da tanto che sono in attesa di essere stirati, in modo che le pieghe siano meno secche e possano essere stirate più agevolmente.

L’ultimo consiglio, marginale ma non troppo, riguarda il ripiegamento dei panni e la loro collocazione negli armadi o nei cassetti. Bisogna evitare di accalcare i panni o di appenderli male alle stampelle, altrimenti si vanificherà tutto il lavoro fatto e bisognerà stirare nuovamente i panni.

Autore: Daniele Diggy

Scrivi un commento