Come lavare le scarpe in lavatrice senza rovinarle: Guida e Consigli utili

//Come lavare le scarpe in lavatrice senza rovinarle: Guida e Consigli utili

Come lavare le scarpe in lavatrice senza rovinarle: Guida e Consigli utili

2018-04-23T15:45:55+00:00

Le scarpe da ginnastica sono parte integrante dell’abbigliamento quotidiano, non più solamente per andare a correre, fare jogging o attività fisica, motivo per cui si sporcano più spesso e bisogna pulirle. Lavare le scarpe, però, non è un’operazione sempre facile e il rischio di rovinarle è sempre molto alto.

Oltre al tradizionale lavaggio a mano, che però richiede più tempo e più energia, è possibile lavare le scarpe in lavatrice, ma bisogna prestare attenzione ad alcuni aspetti per fare in modo che il ciclo di lavaggio vada correttamente a termine e che le scarpe non vengano danneggiate.

Per lavare le scarpe in lavatrice bisogna essere sicuri che le scarpe supportino questo tipo di lavaggio; per farlo bisogna verificare che il materiale sia piuttosto resistente. A questo punto bisogna togliere sia la suola interna che i lacci (che verranno lavati a parte) prima di inserire la scarpe in lavatrice. Se le scarpe, invece, sono quelle di tela, è fondamentale inserirle all’interno di un sacchetto forato o di una federa, in modo che vengano protette.

A questo punto si può inserire il detersivo liquido all’interno della vaschetta e avviare la lavatrice su un programma che non preveda l’utilizzo della centrifuga. Al termine del lavaggio e una volta che le scarpe si sono asciugate bisogna inserire della carta bianca all’interno (come quando le si acquista nuove) in modo che riprendano e mantengano la forma; in alternativa si può utilizzare dell’amido spray.

Lavare le scarpe con la centrifuga

Tra le modalità di lavaggio delle scarpe in lavatrice c’è anche quella con la centrifuga, ma bisogna prestare maggiore attenzione sulla resistenza della scarpa. Per questo tipo di lavaggio è consigliato l’utilizzo di un detersivo liquido adatto per le basse temperature e impostare un ciclo delicato e veloce a 30°. Per le lavatrici che lo prevedono si consiglia direttamente di utilizzare il ciclo per il lavaggio dei capi sportivi. Se è possibile impostare il numero dei giri della centrifuga è preferibile utilizzare un numero minore di giri, per evitare di stressare troppo il materiale e il tessuto con il quale sono realizzate le scarpe.

Le scarpe da ginnastica bianche, attenzione al ciclo!

Nonostante siano spesso temute, anche le scarpe da ginnastica bianche possono essere lavate in lavatrice. Un’operazione preliminare molto utile per agevolare la rimozione della macchie più ostinate prevede l’utilizzo di uno sgrassatore da passare sulla scarpa e rimuovere velocemente con un panno umido. Dopo questa operazione bisogna inserire le scarpe da ginnastica bianche in un sacchetto protettivo e avviare la lavatrice con un ciclo delicato. Terminato il lavaggio imbottire le scarpe con della carta (non usare mai la carta stampata) e lasciarle asciugare all’aria aperta.

Il lavaggio delle scarpe da ginnastica in pelle

Anche le scarpe da ginnastica in pelle possono essere lavate in lavatrice. A differenza delle altre scarpe, quelle in pelle vanno inserite all’interno di una federa, in modo da non colpire il cesto della lavatrice. Anche in questo caso il ciclo di lavaggio deve essere il più delicato possibile e a bassa temperatura. Terminato il lavaggio bisogna utilizzare un panno morbido per tamponare, in maniera molto delicata, le scarpe per asciugarle, avendo cura di tenerle lontane dalle fonti di calore dirette, come anche i raggi del sole. A questo punto utilizzare una crema idratante per lucidare le scarpe.

Un consiglio sempre valido, qualora il lavaggio in lavatrice non abbia rispettato le attese, prevede l’utilizzo di uno spazzolino, imbevuto in una soluzione di sapone delicato e acqua calda, da passare in maniera delicata sulla superficie delle scarpe per vederle tornare come nuove.

Autore: Daniele Diggy

Scrivi un commento